LA DEMOCRAZIA CRISTIANA IN ITALIA

LA STORIAGLI UOMINII CONGRESSILE ELEZIONILE CORRENTI
I DOCUMENTILE IMMAGINITESTIMONIANZEISTITUTO BRANZIRINGRAZIAMENTI

TESTIMONIANZE SULLA DEMOCRAZIA CRISTIANA: GIOVANNI GORIA

BIOGRAFIA

Un ringraziamento va al figlio Marco che ci ha gentilmente fornito la biografia di suo padre.

* * *

Giovanni Goria è nato il 30 luglio 1943 ad Asti. Coniugato, con due figli.
Si diploma ragioniere nel 1962. Inizia a lavorare dapprima in banca e poi nell'Ufficio Studi della Provincia di Asti. Nel 1965 passa all'Ufficio Studi della Camera di Commercio di Asti. In questa veste collabora con l'IRES di Torino (dott. Beltrame, Maspoli, Mazza).
Si laurea in Economia e Commercio all'Università di Torino con la tesi "Organismi e istituti operanti nel quadro della programmazione regionale in Italia: caratteristiche e funzioni" con il prof. Ricossa, e la tesina in diritto commerciale "Il diritto dell'azionista all'informazione " con il Prof. Maiorca e il dott. P. Locatelli nel 1967.
Sin da giovanissimo si interessa di politica nelle file della Democrazia Cristiana. Nel 1975 è nominato segretario provinciale ed è commissario del partito a Torino.
Viene eletto Deputato il 20 giugno del 1976 nella circoscrizione di Cuneo, Alessandria ed Asti.
Viene successivamente riconfermato Deputato nelle consultazioni elettorali del 3 giugno 1979, del 26 giugno 1983.
Come Deputato, ha fatto parte della Commissione Finanze e Tesoro della Camera dei Deputati.
Dopo aver collaborato nel 1977 all'Ufficio Economico della D.C., è stato nel 1978/79 Consigliere Economico del Presidente del Consiglio nei Governi presieduti da Giulio Andreotti. Nominato nel Giugno 1981 Sottosegretario al Bilancio e alla Programmazione Economica nel I Governo Spadolini, ha lasciato la carica nel maggio 1982 perché chiamato ad assumere quella di responsabile del Dipartimento Economia della Democrazia Cristiana. Nel dicembre 1982 nel governo presieduto dal senatore Fanfani viene nominato Ministro del Tesoro, dicastero che ha mantenuto sino al 1987 anche nei governi presieduti dall'On. Craxi e in quello nuovamente presieduto dal Sen. Fanfani (VI governo Fanfani), nel quale assume anche ad interim la carica di Ministro per il Bilancio e la Programmazione Economica.
E' rieletto per la IV volta deputato il 15 giugno 1987 nella stessa circoscrizione. Il 19 luglio 1987 forma il nuovo governo ed è Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno.
Lasciato il Governo nell'aprile del 1988 si attiva soprattutto intorno ad un Progetto Europa per animare il dibattito sui maggiori temi riguardanti la modernizzazione del Paese.
Nelle elezioni 1989 viene eletto con oltre 640.000 voti di preferenze al Parlamento Europeo nel quale ricopre l'incarico di Presidente della Commissione Politica e in questa posizione vive in prima fila la caduta dei governi comunisti.
Nell'Aprile del 1991 assume l'incarico di Ministro dell'Agricoltura e delle Foreste.
E' rieletto al Parlamento nelle elezioni del giugno 1992 e si dimette dalla carica di parlamentare per entrare nel Governo Amato, dal giugno del 1992 al febbraio 1993, quale Ministro delle Finanze.
Muore il 21 maggio 1994.

* * *


torna indietro home page stampa la pagina Portale della Democrazia Cristiana - un progetto ideato dall'Istituto "Renato Branzi" di Firenze
hogan interactive, hogan stivali scarpe, hogan scarpe 2015, hogan scarpe italia, hogan scarpe outlet, hogan scarpe 2014